sogni

I sogni, io li chiamo “chiavi d’oro”. Spiego il perchè.
I sogni sono una ricchezza, paragonabile all’oro (alchemico), che ci è stata donata . Sottovalutare questa immensità sarebbe da stupidi.

Pensate solamente a questo: stai dormendo e nello stesso momento, senza alcuno sforzo, sei immerso realmente in un “altro” mondo, tutto tuo. Lo stai creando tu.

E ancora, sei tu il “regista” del film-sogno. E’ fatto su misura., cucito ad arte e si adatta perfettamente alla tua Vita. Qui non esiste mera “globalizzazione” (forse per Jung sì – vedi inconscio collettivo – ma ai posteri l’ardua sentenza) dove tutto è uguale o replica.

Qui non esiste razionalità nella sua classica accezione. Nel sogno non esistono spazio e tempo, è una condensazione di essi a cui si aggiunge la rappresentazione attraverso immagini di varia natura quali persone, eventi, emozioni che emergono dal bacino dell’inconscio senza censura. Ripeto, SENZA CENSURA.

Infatti durante il sogno, tutto quello che osserverete non è altro che la pura realtà di ciò che realmente siete. Qui non esistono maschere che vi coprano il volto, nessun mantello posto sulle spalle a coprire la vostra quotidianità.

Ecco quindi la loro importanza, l’essere chiave, leva, perno sul quale far ruotare  la nostra realtà. Sono suggerimenti che la Verità dell’Esistenza ci dona senza pretendere alcunchè. Il sogno rappresenta l’Opport-UNITA’ per capirsi, per riflettere su sè stessi, che rende ciò che è nascosto, manifesto.
Dal sogno, attraverso una corretta o perlomeno approssimata “spiegazione” dello stesso,
si possono trarre suggerimenti per la propria quotidianità e la possibilità di capire chi siamo, svelare ciò che si nasconde nella nostra più profonda intimità. Portare alla luce una ricchezza mai scoperta prima.

Prendetevi 5 minuti la mattina. Scriveteli. Dedicategli del tempo come se fossero vostri amici. In verità lo sono. E sono i migliori che possiate avere.

 

sogno

alessandromala

4 Responses to sogni

  1. anubi says:

    Grande!
    ogni giorno non vedo l’ora di andare a letto per sognare…è così strano sognare che sembra quasi magia, un mondo parallelo che ti aspetta dove succede l’impossibile e il possibile che stai aspettando, come dice Fox Mulder ” i sogni sono risposte a domande che non siamo ancora in grado di formulare”..

    "Mi piace"

  2. Lydia says:

    Sono nove anni che scrivo il diario dei sogni (seppur in modo discontinuo) e condivido quello che dici.

    Aggiungo che esistono differenti tipologie di sogni oltre a quello che descrivi (che si potrebbe definire ad “immersione nell’incoscio”): sogni come residuo delle sensazioni diurne, sogno in astrale, sogno lucido, sogno profetico, sogno telepatico ecc…Già Artemidoro di Daldi nel II sec. fa queste distinzioni (da cui Freud ha scopiazzato ampiamente SENZA DIRLO!!) in Onirocritica.
    Inoltre è assolutamente vero e sperimentato da molti che scrivere il diario è FONDAMENTALE per capire se stessi, ma soprattutto per osservare come NON c’è molta differenza fra ciò che accade nella nostra mente quando siamo “svegli” e quando “dormiamo”.
    Di recente ho letto un libro sul sogno lucido e poi sul Bardo (del buddhismo tibetano) in cui vengono spiegate delle tecniche per essere consci durante lo stato onirico. L’assunto fondamentale è che la mente si comporta in sogno come nella realtà; la consapevolezza di stare sognando e poter quindi “modificare” il sogno (che diventa appunto LUCIDO) a proprio piacimento, è un utilissimo strumento per imparare che nella vita da svegli si può FARE LO STESSO : è la nostra VOLONTà il vero regista di ogni minuto della nostra esistenza!
    Infine, cosa non da poco, grazie al diario è possibile verificare i sogni di natura telepatica o profetica: altra esperienza utile per capire come la dimensione spazio/tempo è oltremodo relativa. (Di recente mi è capitata un ‘esperienza molto interessante di sogno telepatico, che sono riuscita a documentare grazie alla testimonianza di un mio amico… un giorno se passi te la racconterò).

    Ciao Ale.
    Lyd.

    ps: Sono finita nel tuo blog perchè il tuo modo di scrivere aveva suscitato in me interesse…direi che qui ho trovato una conferma.

    "Mi piace"

    • bene così!
      sai io sogno tutti i giorni, non vi è giorno che non li ricordi. ma l’aspetto più interessante che hai sottolineato è che vi sono sogni e sogni. cioè la natura del sogno è di per sè stessa enorme, inclassificabile e senza quelle dimensioni (spazio e tempo) che ci siamo inventati in funzione di ridurre la complessità del mondo (sfera) ad una dimensione piatta (pinax), e di conseguenza l’idea della potenza del pensiero che ritroviamo anche nel sogno si è persa ponendo l’uomo solo al centro dell’universo. Questa potenza di cui parlo è la Volontà.
      Ho fatto anchio sogni premonitori che tu chiami profetici. E poi ho anche agito nel sogno come se fossi ( in realtà lo sono) lucido e presente a mè stesso, decidendo la “sorte” del sogno stesso. Incredibile.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: