Finzioni e pensieri latenti parte15

– Vino

L’uomo beve il vino

la donna tace,

la donna beve il vino

l’uomo ride.

 

– Anima

Salirò sui monti a riprendere fiato,

scenderò nelle valli tra le rocce levigate dall’acqua,

sarò leggero come il battito d’ali di una foglia mossa dal vento

e li mi troverai sopra le piume alberate

a danzare nel cielo azzurro.

 

– C’e chi fa il padrone e chi fa lo schiavo,

c’è a chi piace fare il padrone e a chi piace fare lo schiavo,

c’è a chi piace che ci sia un padrone e a chi piace che ci sia uno schiavo,

c’è sempre qualcuno che comanda e chi se la cava.

 

– Osservo una cicatrice, la sfioro con gli occhi. Rugosa nella sua forma, morbida al tatto, penso al dolore e subito all’abbraccio confortevole di una persona amata. Nel paese dei contrari anche il male può far bene.

 

alessandromala

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: